sostieni historycast ..acquista gll ebook di historycast.-.disponibili anche sui principali bookstore italiani edizione del. - ultimo aggiornamento: 10/2/13 15:52 .
 
 
testata
testata file rss testata
testata
testata torna all'home page testata cos' testata chi siamo testata i podcast testata le conferenze testata le news testata le pubblicazioni.htm testata i materiali didattici testata contattaci testata seguici su historycast seguici su Twitter testata
 
 
 
 
podcast
| 03 - sacco e vanzetti: una storia di ordinaria ingiustizia
 
da sinistra: Bartolomeo Vanzetti e Nicola SaccoIl 23 agosto 1927, pochi minuti dopo la mezzanotte, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, due immigrati italiani negli Stati Uniti, di idee anarchiche, vengono giustiziati a Dedham, Massachusetts. Accusati di aver assassinato, a scopo di rapina, due persone il 15 Aprile 1920, i due uomini vengono però condannati dopo un processo palesemente ingiusto e irregolare. Nessuna prova decisiva, infatti, verrà portata dall'accusa nei confronti dei due anarchici, ma questo non sarà sufficiente a salvare loro la vita. La loro sorte sarà, in realtà, decisa solo dalla paura nei confronti di idee considerate pericolose e sovversive.
*************************

«Se non fosse stato per tutto questo, avrei potuto passare la vita a parlare agli angoli della strada a uomini sprezzanti. Avrei potuto morire, senza essere notato, ignorato: un fallimento. Ma noi ora non siamo un fallimento. Questa è la nostra carriera e il nostro trionfo. Mai in tutta la nostra vita avremmo potuto sperare di fare tanto per la tolleranza, per la giustizia, per la comprensione dell'uomo nei confronti dell'uomo come ora facciamo per caso. Le nostre parole, le nostre vite, le nostre sofferenze: nulla! Il toglierci la vita invece, la vita di un buon calzolaio e di un povero pescivendolo, tutto! Quell'ultimo istante ci appartiene. Quell'agonia è il nostro trionfo».
Era l'ultima dichiarazione di Bartolomeo Vanzetti, rilasciata a un giornalista nel 1927, pochi giorni prima di morire sulla sedia elettrica insieme a Nicola Sacco. Sette anni prima erano stati entrambi accusati di rapina a mano armata e di duplice omicidio, reato per il quale erano stati condannati a morte, in seguito a un processo clamorosamente scorretto.
Alla vicenda di Sacco e Vanzetti, al rifluire della loro vita passata nel nostro presente e ai modi diversi in cui in cui il presente li ricorda e li usa è dedicata la terza puntata di Historycast.
Potremmo iniziare a raccontarla in molti modi, partendo dalla disastrata economia italiana tra Otto e Novecento che costrinse migliaia di italiani a fare le valigie - rigorosamente di cartone - e a salire su un transatlantico alla ricerca di fortuna e di un futuro diverso. Ma si potrebbe anche iniziare col diffondersi, in Italia e in America, degli ideali anarchici, più o meno mescolati con istanze socialiste e sindacaliste, che trovarono nutrimento nelle condizioni miserevoli in cui versavano gli operai in entrambi i paesi. Ma iniziamo invece nel modo più semplice, partendo dall'istante che condizionò gli ultimi anni di vita di Sacco e Vanzetti e che, contemporaneamente, decretò anche la loro notorietà.
Sono le tre del pomeriggio del 15 Aprile 1920, a South Baintree, Massachussets. Frederick Parmenter, impiegato del calzaturificio Slater & Morrill, e Alessandro Beradelli, guardia giurata, stanno trasportando 16.000 dollari destinati alle paghe del personale. All'improvviso due uomini, con abiti e cappelli scuri, si avvicinano e li uccidono a sangue freddo con sette colpi di pistola. I banditi afferrano le scatole con il denaro e salgono, insieme a un terzo complice, su una Buick su cui siedono altri due uomini. La banda si dilegua in fretta.
I poliziotti seguono due piste, a loro avviso convergenti: la prima riguarda l'auto, una Buick rubata l'anno precedente e utilizzata in un'altra rapina a Bridgewater, alla vigilia del Natale 1919. La seconda è puramente ideologica ed è data dalla convinzione che i crimini siano opera di elementi radicali che intendono autofinanziarsi. Le indagini così impostate portano all'arresto, il 5 maggio 1920, nei pressi di un garage a sud di Boston - dove però non c'è una Buick , ma una Overland - di due immigrati italiani, Nicola Sacco e Bartolomeo Vanzetti, noti anarchici. Entrambi sono armati di pistole e di volantini per la propaganda politica. In particolare Vanzetti ha una revolver Harrington & Richardson, Sacco una Colt automatica.
Nel corso dell'interrogatorio i due cadono in contraddizione, mentono o sono estremamente reticenti nel rispondere. Solo in seguito se ne capiranno i motivi. Innanzitutto non vengono loro letti i capi d'accusa e quindi, non sapendo di essere stati arrestati per le rapine di Bridgewater e South Bantree, pensano di essere trattenuti per motivi politici. In secondo luogo entrambi parlano poco e male l'inglese e probabilmente non comprendono buona parte delle domande [...]

[continua in audio]
......

linea orizzontale
16-04-2006, di enrica salvatori
categoria: podcast, storia contemporanea
ascolta il podcast licenza creative commons condividi questa pagina su Facebook
ascolta licenza condividi
 
titoli di coda
 
file audio
03-nickebart.mp3
dimensioni
23,04 MB
durata
24' 00''
data di pubblicazione
domenica 16 aprile 2006
 
musiche impiegate (licenza cc)
Miss Desmond
New Eyes
Elisabeth Lohninger Quartet
I Remember
Happy Rhodes
Tragic
Julie Harris
I Thought I Knew You
 
sigla (licenza cc)
Morning Spy
Daughters of History
 
bibliografia e fonti
Alberto Gedda (a cura)
Gridatelo dai tetti: autobiografia e lettere di Bartolomeo Vanzetti
Fusta, 2005
John Dos Passos
Davanti alla sedia elettrica. Come Sacco e Vanzetti furono americanizzati
Spartaco, 2005
Francis Russel
La tragedia di Sacco e Vanzetti
Mondadori, 2005
Felix Frankfurter
The Case of Sacco and Vanzetti
Grossett's Universal Library, 1927
Paul P. Appel
Sacco-Vanzetti Case: A Transcript of the Record of the Trial of Nicola Sacco and Bartolomeo Vanzetti in the Courts of Massachusetts and Subs. Proceed., 1920-27
1969
Herbert B. Ehrman
The Case That Will Not Die
Little Brown, 1969
Louis Joughin e Edmund M. Morgan
The Legacy of Sacco and Vanzetti
Princeton University Press, 1978
Brain Jackson e Edmund M. Morgan
The Black Flag: A look back at the strange case of Sacco and Vanzetti
Routledge & Kegan and Paul, 1981
Paul Avrich
Sacco and Vanzetti: The Anarchist Background
Princeton University Press, 1991
Joseph B. Kadane, Davis A. Schum
Probabilistic Analysis of the Sacco and Vanzetti Evidence
Wiley, 1996
Upton Sinclair
Boston: A Documentary Novel of the Sacco-Vanzetti Case
Bentley, 1978
 
licenza creative commons
Attribuzione
Non commerciale
Condividi allo stesso modo

 

 

 
gli ebook di historycast
 
copertina
episodi 16-30
 
copertina
episodi 1-15
 
copertina
episodi 1-30
seleziona il tuo ebook
linea
oppure sostieni historycast
linea
L'acquisto dei nostri libri, la richiesta di fare pubblicità sulle nostre pagine, una semplice donazione rappresentano uno strumento prezioso per il mantenimento e il proseguimento del progetto di Historycast. Grazie per il tuo contributo.
 

 
storia contemporanea
 
0I Protocolli dei Savi di Sion
0Sacco e Vanzetti
0Muhammad Alì (Cassius Clay)
0Dalla Terra alla Luna
0Charles Darwin
0L'orologio di Ben Hur
0Walt Disney
0I Giusti
0L'invenzione della Nazione
0Sorelle d'Italia
0Símon Bólivar
0Alan Turing